lunedì 11 agosto 2014

Muffins salati con feta, olive nere e timo



Ed ecco il post di agosto. Non sono ancora in vacanza, ma ormai la partenza è imminente, non vedo l'ora, se non altro per scappare dall'autunno che qui imperversa e non lascia tregua. Ho voglia di sole, sale e sabbia.
Parlando di questi muffins, adattissimi da portare in spiaggia, in piscina o per un picnic in montagna, nascono da un po' di cosette da smaltire :-D
Avevo un pezzo di feta in frigo avanzato dalla preparazione di un'insalata di orzo. Delle olive avanzate dalla preparazione del coniglio in umido. E la voglia di qualcosa di goloso e carino. Tempo 10 minuti da queste considerazioni e dall'ideazione di questi muffins e il forno era già in azione. Del resto come tutti i muffins si preparano in un lampo!
Evviva le ricette del reciclo, sono sempre tra le mie preferite.

200 g di farina 00
100 g di feta
50 g di olive nere
50 g di olio extravergine d'oliva
1 uovo
120 g di acqua
1 cucchiaino di timo secco (se lo avete fresco meglio ancora)
1 cucchiaino raso di lievito istantaneo
1 pizzico di bicarbonato
semi di lino qb (opzionale)

Mettete la feta nel tritatutto, frullate brevemente fino a ridurla in grosse briciole, mettete da parte e fate la stessa cosa con le olive, unite poi le olive alla feta. Mettete nel bicchiere del tritatutto l'uovo, l'acqua e l'olio, frullate il tutto.
In una ciotola mescolate farina, timo, semi di lino, lievito e bicarbonato, aggiungete poi il composto di uovo, acqua e olio e mescolate bene. Come ultima cosa unite il trito di olive e feta.
Riempite per 3/4 gli stampini da muffins, cospargeteli di semi di lino e infornate a 180° per 25 minuti o comunque fino a che i muffins saranno leggermente dorati.

Buone vacanze! Gustate questi muffins in un bel posticino all'aperto, mare, montagna o anche solo un parco...

venerdì 25 luglio 2014

Gnocchi di ricotta al salmone



Questa magnifica ricetta è - molto - ispirata a una ricetta del forum ufficiale Bimby, che trovate cliccando qui, fatta già più volte e deliziosa nella sua versione originale, altrettanto in questa. Unico appunto da fare a questa versione è la quantità di salmone, me ne erano avanzati solo 50 grammi, ma sono fermamente convinta che con 100 g vengano perfetti, così come li ho fatti io il sapore del salmone è così delicato da risultare quasi impercettibile (insomma io lo sentivo, Lele no... ma ha un palato un po' meno sensibile a quanto pare)
Vi consiglio di provare entrambe le versioni, quella al salmone e quella al formaggio, entrambe meritano tantissimo :-D



50 g (meglio 100 g) di salmone affumicato
250 g ricotta
150 g farina
1 pizzico di sale

Tritate il salmone nel bimby, circa 10 secondi a velocità 6, unite tutti gli altri ingredienti e impastate per 30 secondi ancora a velocità 6. Ovviamente si possono impastare a mano con un po' di pazienza in più.
Prelevate con un cucchiaino piccole porzioni di impasto e formate gli gnocchi con le mani infarinate. Io non ho il rigagnocchi e ho utilizzato un aggeggino preso in mercatino che ha vari usi, credo che la parte che ho usato io sia quella per squamare i pesci... in ogni caso va bene anche una forchetta e se proprio non avete voglia potete lasciarli lisci.
Portate a ebollizione abbondante acqua salata, aggiungete un filo d'olio e cuocete gli gnocchi fino a che non verranno a galla.
Conditeli a piacere, io opto sempre per burro e salvia.

domenica 20 luglio 2014

Muffins ai fiocchi di cereali



Cosa fare se in un impeto di iper salutismo avete riempito la dispensa di fiocchi di cereali vari, ma poi la golosità delle colazioni ha avuto la meglio e i fiocchi sono rimasti abbandonati in un angolo avvicinandosi pericolosamente alla scadenza? Dei muffins, chiaro.
Del resto io trasformo qualsiasi cosa in muffins!
Così uniamo la voglia di cibo salutare e la golosità...

150 g di fiocchi di cereali misti
50 g di farina integrale
50 g di farina 00
70 g di zucchero
3 cucchiaini colmi di cacao amaro
3 cucchiai di gocce di cioccolato
120-150 g di latte 
1 uovo
70 g di olio di semi di girasole
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di bicarbonato

In una ciotola mescolate gli ingredienti secchi: fiocchi di cereali, le 2 farine, zucchero, cacao, sale, bicarbonato e lievito.
In un'altra ciotola mescolate gli ingredienti umidi: 120 g di latte, uovo, olio.
Mescolate il contenuto delle 2 ciotole, aggiungete le gocce di cioccolato. Se il composto fosse troppo asciutto, aggiungete il resto del latte.
Infornate a 180° per 20 minuti, come sempre valutate la cottura con la prova stecchino.

giovedì 10 luglio 2014

Insalata di pollo e avocado


Io amo questa insalata e amo l'avocado. Il frutto più calorico ovviamente, ma quanto è buono? Potrei nutrirmi di guacamole per un lunghissimo periodo ed essere felice, anche senza nachos, un cucchiaino o le dita sono più che sufficienti.
Per cui per un lungo tempo ho acquistato l'avocado unicamente per fare il guacamole, poi la scorsa estate l'illuminazione, e così nasce questo piatto fresco, buono e completo, che può esser adatto come piatto unico servito in porzioni abbondanti o come secondo.

300 g di insalata iceberg
1 petto di pollo
1 avocado 
1/2 limone
sale
pepe
olio extravergine d'oliva.

Lavate e asciugate bene l'insalata e tagliatela a striscioline fini. Tagliate il petto di pollo a fettine.
Ungete la carne e arrostitela su una padella ben calda, fatela dorare bene e aspettate che si raffreddi.
Sbucciate l'avocado e tagliatelo a piccoli dadini, irroratelo con il succo di limone, aggiungete l'insalata, il petto di pollo tagliato a piccoli pezzi, salate, pepate aggiungete l'olio e mescolate bene il tutto.
Semplice, veloce e freschissima! Non che questa estate servano ricette fresche, potrebbero andar benissimo brasato e polenta... tristezza.

giovedì 3 luglio 2014

After eight muffins



Mettete il caso che vi abbiano regalato una confezione di after eight e che voi, un po' perché sapete che l'accoppiata intolleranza-cioccolato vi devasterà, e un po' perché non fate altro che lamentarvi perché per superare la prova bikini ci vuole determinazione, li riponiate in un armadietto in attesa che arrivi il momento giusto per mangiarli. Passano i mesi, rivedete quella bella confezione verde e vi accorgete che tra poche settimane scadranno, in più è anche arrivata l'estate e i motivi di cui sopra sussistono.... Che fare se non dei ciccionissimi muffins da condividere o meglio ancora da regalare?
Ammetto che probabilmente la dose di after eight è altina, direi che potete eliminarne 5 se volete, in modo da avere 2 cioccolatini per ogni muffins, uno all'interno e uno come decorazione.

180 g di farina 00
40 g di cacao amaro
100 g di zucchero
2 uova
80 g di olio
120 ml di acqua
1 cucchiaino di lievito
1/4 di cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
10-15 after eight + 10 per decorare

Come prima cosa tagliate gli after eight che andranno nell'impasto dei muffins a piccoli quadrotti, utilizzando un coltello ben affilato (io amo la ceramica!). Preriscaldate il forno a 180°
In una ciotola mescolate bene gli ingredienti secchi, quindi: farina, cacao, zucchero, sale, lievito, e bicarbonato, aggiungete i pezzeti di cioccolatini e mescolate ancora.
In un'altra ciotola mescolate gli ingredienti liquidi, quindi: olio, acqua, uova e versate poi questo composto nella ciotola con il mix di ingredienti secchi. Mescolate con una forchetta fino a incorporare bene il mix di farina, senza esagerare, lasciate pure che il composto resti grumoso.
Suddividete l'impasto negli stampini da muffins ricoperti dai pirottini, cuocete 20-25 minuti, tenendo sempre come indicatore di cottura la prova stecchino. Non appena li togliete da forno posate subito un cioccolatino su ogni muffin.
Aspettate che i muffins si raffreddino all'interno dello stampo, o sarà quasi impossibile riuscire a estrarli.

giovedì 26 giugno 2014

Finti budinetti ai lamponi e cioccolato bianco



Ma davvero vi piacciono le bacche di goji? Io non l'ho ancora capito, le ho comprate perché fanno tanto bene e perché quando le ho assaggiate da una mia collega mi sembravano quasi buone, poi le ho provate a casa e hmmm non so... Le ho riprovate su questi budinetti, dove in realtà non c'entrano un granché e continuo a pensare che non mi convincono...
Le ho messe solo per emulare il rosso dei lamponi freschi, che sono finiti tutti nel dessert servito dopo un pranzo con amici, e visto che non mi sembrava carino fotografare i budini nudi e crudi ho ovviato con le bacche, ma voi non fatelo, se non avete più né lamponi né confettura mangiateli tranquillamente in versione nature, sono buonissimi lo stesso!  

250 g di ricotta
300 g di yogurt bianco
80 g di zucchero finissimo
100 g di cioccolato bianco
125 di di lamponi
6 fogli di gelatina
acqua calda qb
lamponi o confettura di lamponi qb per servire

Mescolate 60 g di zucchero con la ricotta e lo yogurt.
Sciogliete a bagnomaria o nel microonde il cioccolato bianco.
Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda per 5 minuti, strizzatela bene e scioglietela in poca acqua calda, versatela nel composto di yogurt e ricotta e dividete la crema in 2 ciotole.
Unite alla prima ciotola il cioccolato bianco fuso, riempite gli stampini da budino per metà e metteteli in freezer per circa 30 minuti.
Frullate i lamponi con il resto dello zucchero e uniteli alla crema rimanente, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Versate la crema ai lamponi sopra la crema al cioccolato bianco e riponete in frigorifero per un paio d'ore.
Io consiglio di prepararli con un giorno di anticipo, così hanno tutto il tempo di rassodare e non ci si deve preoccupare di nulla.
Sformate i vostri budini in un piattino e decorate con lamponi freschi o confettura.
Si conservano tranquillamente fino a 3 giorni in frigorifero.

martedì 17 giugno 2014

Zucchine ripiene di ricotta e pecorino



Io adoro le verdure ripiene, e le zucchine rotonde secondo me esistono unicamente per essere preparate ripiene di qualcosa.
è una versione molto leggera e delicata, nonostante la presenza del pecorino.
Questa è una ricetta adatta alla bella stagione, se mai arriverà la bella stagione, soprattutto per me che comunque uso il forno anche in estate inoltrata, figuriamoci in questo periodo!

Ingredienti per 4 persone:

4 zucchine rotonde
250 g di ricotta
1 scalogno
2-3 cucchiai di pecorino grattugiato
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
pane grattugiato
vino bianco

Eliminate la parte superiore della zucchine, aiutandovi con lo scavino (se non ce l'avete usate un coltello affilato e un cucchiaio) svuotate le zucchine, facendo attenzione a non bucarne il fondo.
Tagliate a piccoli pezzi l'interno delle zucchine, fatelo rosolare in padella insieme allo scalogno tritato finemente, sfumate con il vino bianco, salate, pepate e portate a cottura.
Sbollentate per 5 minuti le zucchine svuotate, scolatele e fatele raffreddare tenendole rovesciate su una gratella, in modo che perdano l'acqua in eccesso.
Mescolate le zucchine rosolate con la ricotta, il pecorino e 2 o 3 cucchiai di pane grattugiato, assaggiate il composto e se necessario regolate di sale e pepe. Riempite le zucchine con il composto di ricotta, ricoprite con un po' di pane grattugiato e cuocete a 180° per 20-25 minuti.
Related Posts with Thumbnails