mercoledì 18 marzo 2015

Polpettine vegane di piselli e avena



Pubblicare di seguito due ricette vegane è un puro caso, non siamo diventati vegani, infatti mentre scrivo ho in forno una torta alla ricotta e nei giorni scorsi abbiamo gioiosamente mangiato dei grassissimi cubotti di mortadella, ma apprezzo molto le ricette senza carne che permettono di variare l'alimentazione senza annoiarsi.
Certo, diciamo la verità, se tra gli ingredienti ci fossero 2 cucchiai di pecorino grattugiato sarebbe un'altra storia... Io che metterei  il formaggio quasi dappertutto....
Veloci veloci, sane e adatte a riciclare eventuali avanzi di piselli (infatti sono nate proprio per questo motivo!)



150 g di piselli cotti
4 cucchiai di fiocchi d'avena
un cucchiaio di tahine
sale
spezie ed erbe a scelta (io ho usato aglio, erba cipollina, paprika e un pizzico di curry)
pane grattugiato qb
olio extravergine d'oliva

Frullare i piselli insieme alla taihne, aggiungere i fiocchi d'avena, il sale e gli aromi e mescolare bene. Con le mani appena inumidite formare delle palline e rotolorle nel pane grattugiato, disporre le polpettine in una teglia unta e infornare a 200° per 15 minuti.
Con queste dosi si ottengono circa 12 polpettine.

mercoledì 11 marzo 2015

Banana bread vegano



E che mi è successo?!?!?! Due post in così poco tempo? Ha dell'incredibile...
Ma ci tenevo a pubblicare questa ricetta prima di dimenticarmene.
Ammetto di non aver mai fatto il vero banana bread, ne ho sempre fatto una mia personale versione con un numero di uova ridotto (uno solo) e l'olio extravergine al posto del burro, per cui da lì a fare la versione vegana il passo è stato breve. Io mangio tutto e presumo che sia chiarissimo leggendo le ricette del blog, ma apprezzo molto sperimentare e mi fa piacere provare cibi vegani, anche perché è risaputo che un eccesso di grassi animali non è proprio una botta di salute...
Quindi ecco una ricetta adatta a tutti, a chi ha eliminato qualsiasi cibo di origine animale ed è sempre alla ricerca di un dolcino e a chi ha voglia di provare qualcosa di diverso.
A colazione è buonissimo, io lo adoro con la confettura di fragole, Lele lo preferisce con il miele.

4 banane molto mature (leggete pure "nere")
230 g di farina
80 g di zucchero
1 cucchiaino lievito
1/2 cucchiaino bicarbonato
75 g olio extravergine d'oliva (se temete che si senta troppo usate olio di semi a vostra scelta)
cannella qb
un pizzico di sale
una decina di noci 

Schiacciate bene le banane con una forchetta fino a ridurle in purea, aggiungete l'olio e mescolate bene.
In un'altra ciotola mescolate farina, zucchero, lievito, bicarbonato, sale e cannella. Unite i due composti e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete le noci spezzettate e versate in uno stampo da plum cake o in uno stampo quadrato (io questa volta ne ho usato uno da 20x20).
Cuocete a 180° per circa 40-50 minuti.

lunedì 2 marzo 2015

Bicchierini al cioccolato bianco, ricotta e fragole





Finalmente è arrivato marzo, e tra poco potremo finalmente lasciarci l'inverno alle spalle (forse...).
Quindi quale miglior modo di salutare l'arrivo di questo mese e delle prime fragole se non con un dolcetto tanto facile quanto buono?
Per la base potete usare una qualsiasi torta semplice, io ho utilizzato dei muffins allo yogurt.


Per 6 persone:
500 g di ricotta
100 g di formaggio spalmabile
200 g di cioccolato bianco
3 cucchiai di 
200 g circa di fragole
250 g di muffins o pan di spagna (o colomba, pandoro, savoiardi... insomma quello che c'è in dispensa)

Lavate e asciugate le fragole, eliminate le foglie, tagliatele a pezzi e mettetele in una ciotola insieme a un cucchiaio di zucchero, mescolate e lasciate riposare.
Sciogliete delicatamente il cioccolato bianco (io uso il microonde, comodissimo, a potenza medio-bassa). Mescolate bene ricotta, il restante zucchero e il formaggio spalmabile, aggiungete il cioccolato fuso e lavorate con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema omogenea.
Tritate grossolanamente il pan di spagna/muffins/ecc, mettete da parte e frullate le fragole con il liquidino che hanno rilasciato.
Mettete sul fondo di un bicchierino un cucchiaio e mezzo circa di pan di spagna, compattatelo bene con il dorso del cucchiaio e irroratelo con un cucchiaio di fragole frullate, spalmate uno strato generoso di crema di cioccolato e ricotta e ripetete il procedimento: pan di spagna, fragole, crema. Livellate bene la crema con una spatolina e decorate con una fragola intera ben asciutta.
Conservate i bicchierini in frigo per un paio d'ore e lasciateli a temperatura ambiente per una mezz'oretta prima di servirli.

giovedì 15 gennaio 2015

Biscotti alle bacche di goji e fiocchi di cereali



Perché a volte mi ricordo che nei meandri del web questo piccolo blog continua ad esistere e mi sento un po' in colpa.
Perché questi biscotti mi sono piaciuti tanto e oltre che per il palato sono buoni per la salute.
Perché questi biscotti mi hanno permesso di smaltire le bacche di goji che saltellavano da una parte all'altra della dispensa. Proprio non mi piacciono, ma in questo impasto sono perfette.
Ecco il perché di un post dopo mesi e mesi, come sempre ormai, la costanza "bloggareccia" non è il mio forte!
Temevo che l'olio extravergine d'oliva potesse sentirsi troppo e invece è perfetto in questi biscotti.
Se siete zucchero-dipendenti aumentate la dose di zucchero, ma se riuscite a resistere è molto meglio.
Ho usato il bimby, ma potete realizzarli anche senza con un pochino di lavoro in più.



Ingredienti per circa 25 biscotti:
110 g di farina 0 (se avete la farina integrale è anche meglio)
100 g di fiocchi di cereali misti
70 g di olio extra vergine d'oliva
60 g di zucchero integrale
60 g di mix di noci
50 g di bacche di goji
1 uovo
1/2 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di cannella 

Frullate i fiocchi di cereali per 6 secondi a velocità 8 e metteteli da parte. 
Tritate le bacche di goji con 3-4 colpi di turbo, mettetele da parte. 
Tritate le noci a velocità 8 per 6 secondi e mettetele da parte. 
Frullate l'olio e l'uovo 10 secondi velocità 5, aggiungete tutti gli ingredienti eccetto le bacche e le noci 20 secondi vel 5. Se l'impasto risultasse sabbioso (a me è successo, l'uovo era piccolo) aggiungete un cucchiaio o due di acqua. Aggiungete le bacche di goji e le noci, 20 secondi vel 3. 
Con le mani inumidite formate delle palline, appiattitele un pochino e fate dei buchini con uno spiedino. Disponete i biscotti in una teglia ricoperta di carta forno.
Infornate a 180º per 25 minuti

mercoledì 1 ottobre 2014

Brownies ai mirtilli




Mi ero ripromessa che non avrei fatto trascorrere tutto il mese di settembre senza un post, e oggi è il primo ottobre... Sono stata assorbita da altri pensieri e impegni, mi piacerebbe dire che ero ancora in vacanza, ma ovviamente non è così.
Quindi si riparte oggi, archiviata l'estate (se così si può definire) consoliamoci per l'arrivo dell'autunno con questi cioccolatosissimi brownies.
Non avevo mai fatto i brownies e avevo una gran voglia di provarli.
Ovviamente non la ricetta tradizionale, troppo burro, quindi ho fatto un po' di ricerche e alla fine ho scelto questa .
E figuriamoci se non dovevo comunque cambiare qualcosa... Troppo zucchero secondo me, e l'idea di aggiungere i mirtilli mi stuzzicava non poco.
Alla fine ecco dei golosissimi quadrotti, senza neppure troppi sensi di colpa!


125 ml di olio di semi 
100 g di zucchero semolato 
50 g di zucchero di canna integrale
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
2 uova 
60g di farina 
5 cucchiai di cacao in polvere
1/4 di cucchiaino di lievito per dolci 
1 pizzico di sale 
mirtilli qb

Riscaldate il forno a 180°C. Imburrate e infarinate una teglia quadrata da 20cm di diametro.
In una ciotola unite olio, zucchero, vaniglia e le uova precedentemente sbattute. In un'altra ciotola mescolate farina, cacao, lievito e sale. Unite il mix di farina e cacao al composto a base di uova e olio e mescolate bene fino a ottenere un impasto omogeneo. Versate l'impasto nella teglia, livellatelo con la spatola e ricoprite con una manciata di mirtilli.
Infornate e fate cuocere per 20-25 minuti o finché la torta comincerà a staccarsi dai bordi. Lasciate raffreddare nella teglia, sformate, tagliate a quadrotti e servite i vostri brownies!

lunedì 11 agosto 2014

Muffins salati con feta, olive nere e timo



Ed ecco il post di agosto. Non sono ancora in vacanza, ma ormai la partenza è imminente, non vedo l'ora, se non altro per scappare dall'autunno che qui imperversa e non lascia tregua. Ho voglia di sole, sale e sabbia.
Parlando di questi muffins, adattissimi da portare in spiaggia, in piscina o per un picnic in montagna, nascono da un po' di cosette da smaltire :-D
Avevo un pezzo di feta in frigo avanzato dalla preparazione di un'insalata di orzo. Delle olive avanzate dalla preparazione del coniglio in umido. E la voglia di qualcosa di goloso e carino. Tempo 10 minuti da queste considerazioni e dall'ideazione di questi muffins e il forno era già in azione. Del resto come tutti i muffins si preparano in un lampo!
Evviva le ricette del reciclo, sono sempre tra le mie preferite.

200 g di farina 00
100 g di feta
50 g di olive nere
50 g di olio extravergine d'oliva
1 uovo
120 g di acqua
1 cucchiaino di timo secco (se lo avete fresco meglio ancora)
1 cucchiaino raso di lievito istantaneo
1 pizzico di bicarbonato
semi di lino qb (opzionale)

Mettete la feta nel tritatutto, frullate brevemente fino a ridurla in grosse briciole, mettete da parte e fate la stessa cosa con le olive, unite poi le olive alla feta. Mettete nel bicchiere del tritatutto l'uovo, l'acqua e l'olio, frullate il tutto.
In una ciotola mescolate farina, timo, semi di lino, lievito e bicarbonato, aggiungete poi il composto di uovo, acqua e olio e mescolate bene. Come ultima cosa unite il trito di olive e feta.
Riempite per 3/4 gli stampini da muffins, cospargeteli di semi di lino e infornate a 180° per 25 minuti o comunque fino a che i muffins saranno leggermente dorati.

Buone vacanze! Gustate questi muffins in un bel posticino all'aperto, mare, montagna o anche solo un parco...

venerdì 25 luglio 2014

Gnocchi di ricotta al salmone



Questa magnifica ricetta è - molto - ispirata a una ricetta del forum ufficiale Bimby, che trovate cliccando qui, fatta già più volte e deliziosa nella sua versione originale, altrettanto in questa. Unico appunto da fare a questa versione è la quantità di salmone, me ne erano avanzati solo 50 grammi, ma sono fermamente convinta che con 100 g vengano perfetti, così come li ho fatti io il sapore del salmone è così delicato da risultare quasi impercettibile (insomma io lo sentivo, Lele no... ma ha un palato un po' meno sensibile a quanto pare)
Vi consiglio di provare entrambe le versioni, quella al salmone e quella al formaggio, entrambe meritano tantissimo :-D



50 g (meglio 100 g) di salmone affumicato
250 g ricotta
150 g farina
1 pizzico di sale

Tritate il salmone nel bimby, circa 10 secondi a velocità 6, unite tutti gli altri ingredienti e impastate per 30 secondi ancora a velocità 6. Ovviamente si possono impastare a mano con un po' di pazienza in più.
Prelevate con un cucchiaino piccole porzioni di impasto e formate gli gnocchi con le mani infarinate. Io non ho il rigagnocchi e ho utilizzato un aggeggino preso in mercatino che ha vari usi, credo che la parte che ho usato io sia quella per squamare i pesci... in ogni caso va bene anche una forchetta e se proprio non avete voglia potete lasciarli lisci.
Portate a ebollizione abbondante acqua salata, aggiungete un filo d'olio e cuocete gli gnocchi fino a che non verranno a galla.
Conditeli a piacere, io opto sempre per burro e salvia.

Related Posts with Thumbnails