domenica 4 luglio 2010

Fregola con i gamberi


In Sardegna si mangiano tante cose buone (come nel resto d'Italia ovviamente, e non disdegnamo il resto del mondo ci mancherebbe!), peccato averlo scoperto quando mi sono trasferita a Milano... Ho trascorso 19 anni delle mia vita da schizzinosa, non assaggiando stupidamente un'alta percentuale di quello che mia mamma mi proponeva... E via quindi di ricostituente all'olio di fegato di merluzzo per tutta l'infanzia (che poi mi dico, se una persona schifa tutto dargli uno sciroppo puzzolente e disgustoso non aiuta certo a far venire l'acquolina...).
Poi nel momento in cui ho dovuto provvedere da sola al mio sostentamento ho capito che non avrei potuto nutrirmi di solo formaggio e poco altro, soprattutto se la mia intenzione rimaneva quella di superare la soglia dei 21 anni... Allora ho iniziato ad assaggiare e cucinare tante cose e sono diventata l'ospite perfetto! Ora a parte 3 o 4 cosette mi si può proporre di tutto, una gioia anche per mia mamma quando torno a casa...
In "tarda" età ho quindi avuto il coraggio di provare la fregola, che a casa mia è sempre stata mangiata da tutti, ma volete mettere gli spaghetti al burro?! (che bambina imbecillotta!!!)
La tradizione la prevede in minestra con le arselle, ma a casa mia piace tanto anche asciutta con i gamberi. E oggi vi propongo proprio questa versione. Io, come sempre, ho un pochino abbondato con i gamberi, ma insomma se è fregola con i gamberi questi ci dovranno pur essere no? Per cui le dosi sono per due, ma per noi è stato un piatto unico:
600 gr di gamberi
200 gr di fregola sarda (non so se è pubblicità, ma vi prego comprate "Casa del Grano" è la più buona)
Vino bianco secco q.b.
Olio extravergine d'oliva
Uno spicchio d'aglio
Un peperoncino secco
Sale
Prezzemolo tritato
Io sono lentissima nel pulire i gamberi, questo anche perché quando li uso per la fregola taglio la parte degli occhi, è macabro lo so, ma è molto più macabro per me confondere un occhio per un pallino di fregola e mangiarlo... Comunque... Pulite i gamberi, eliminate baffi e zampette e separate le teste dalle code, che sguscerete. Tenete tanti gamberi interi quanti i piatti che realizzerete.
Mettete a rosolare nell'olio l'aglio schiacciato e il peperoncino. Aggiungete le teste dei gamberi, i gamberi interi e fate cuocere. Sfumate con un po' di vino e salate. A fine cottura aggiungete le code, dovranno cuocere poco per non risultare gommose.
Fate cuocere la fregola, io trovo un po' bassi i tempi di cottura scritti sulla confezione, assaggiate ed eventualmente fate proseguire la cottura per 2 o 3 minuti.
Scolate la fregola e spadellatela con il condimento. Una volta spenta la fiamma aggiungete una manciata di prezzemolo tritato. Versate la fregola sui piatti e decorate con un gambero intero.
Related Posts with Thumbnails