lunedì 13 settembre 2010

Crostatine morbide alla crema di ricotta e cioccolato


Queste crostatine sono nate nella mia testa grazie alle cose che ho imparato a fare ultimamente, e cioè questi e questa, e grazie a una buonissima ricotta comprata in dose un pelino esagerata, che abbiamo mangiato abbondantemente da sola, con il miele ecc. e con cui ho fatto anche uno strudel salato, prossimamente su queste pagine.
Insomma ho dovuto consumare 800 gr di ricotta in pochissimo tempo, devo imparare ad avere un po' più senso delle proporzioni.
Non so se sia uso comune fare le crostate con la frolla montata, ma visto che mi è tanto piaciuto prepararla e mi piace poco preparare quella classica ho deciso di provarci. Ne sono venute fuori delle crostatine dalla consistenza molto gradevole, un po' morbida.
Visto però che ho solo 4 stampini da crostatina, e che soprattutto inizio a temere che potrebbe non esser vero che a colazione non si ingrassa ;) ho deciso di dimezzare la dose della frolla. Mi sono chiesta come dimezzare l'uovo e ho pensato di usarne solo il tuorlo.
Ora ricetta, questo post temo sarà lunghino...

Per la mezza frolla montata:
150 gr di farina 00
100 gr di burro
50 gr di zucchero a velo
1 tuorlo
1/2 cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere

Per la crema:
100 gr ricotta
2 cucchiai di crema di cioccolato
2 cucchiai di zucchero finissimo


Preparate la frolla montata seguendo questa ricetta. In una ciotola a sponde alte mettete la ricotta, la crema di cioccolato e lo zucchero e montate con le fruste elettriche.
Tagliate una striscia di carta forno larga 3 dita e dividetela in 4 rettangoli (quindi prima nel senso della lunghezza e poi della larghezza). Appoggiate una strisciolina di carta su ogni stampo da crostatina e versateci sopra una cucchiaiata abbondante di frolla montata, inumidetivi le mani e premete con delicatezza affinché la frolla ricopra tutto lo stampino, facendo in modo che ai lati della pasta sbuchino due pezzetti di carta, che vi serviranno a sformare facilissimamente la crostatina (ho provato questo trucchetto perché avevo il timore di spappolare le crostatine al momento di toglierle dagli stampi).
Versate uno o due cucchiai di crema di ricotta e cioccolato e spalmatela sulla pasta aiutandovi con il dorso di un cucchiaino. Ecco qui viene la "nota dolente" nel senso che la crema mi è bastata per farcire 3 crostatine, per la quarta ho utilizzato la squisitissima confettura di albicocche che ha fatto la mamma di Lele (avrò mai io il coraggio di riprovare a fare la marmellata? Non so, lo scorso anno ho avuto un'esperienza traumatica con la confettura di prugne che credo mi abbia segnato per la vita! La stessa consistenza del diamante...).
Mettete la pasta avanzata nella sac a poche (io ho usato la mia nuova amica sparabiscotti, e inizia a diventarmi più simpatica) e fate le striscioline che formeranno la griglietta della crostatina, per poi tracciarne il perimetro.
Infornate a 175° per una ventina di minuti. Sfornate e lasciate riposare alcuni minuti direttamente negli stampi, sformatele poi aiutandovi con i lembi di carta e mettetele a raffreddare su una gratella per dolci, rimuovendo la strisciolina carta solo quando le crostatine saranno fredde.
Mamma mia che pappardella 'sto procedimento... Spero almeno che sia chiaro, spiegarlo è più difficile che eseguirlo!
Related Posts with Thumbnails