lunedì 7 febbraio 2011

Pane di segale al latte


In questo periodo continuo a tirar fuori dalle mie mensole culinarie riviste datate, stupendomi del quantitativo di ricette che mi ispirano, e che da bravissima ragazza sto preparando. Così posso dire piena di orgoglio che continuare a comprare riviste e libri di cucina ha molto senso, perché pian piano eseguo tutto :-D e Lele non può più ribattere dicendo che tra poco usciremo da casa noi per far spazio a tutte le mie cose...
Qualche giorno fa ero intenta a sfogliare "Cucina no problem" di gennaio 2006 (questa rivista e Cucina Moderna sono le mie preferite) e la mia attenzione è stata catturata da questa ricetta. Poi pochi giorni dopo, come sapete, ho ricevuto i prodotti Molino Chiavazza, tra cui la miscela per pane di segale, e guarda caso - con la mia solita precisione e genialità - tirandola fuori dallo scatolone sono riuscita a romperne la confezione. Per cui non avevo più scuse, la farina era pure aperta e mi sono messa a impastare.
Per preparare questo pane vi serve una giornata casalinga, visto che tra una cosa e l'altra si arriva a sei ore di lievitazione.

400 gr di farina di segale (per me, come già detto, questa)
200 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito di birra secco
320 ml di latte
un cucchiaio di miele millefiori
olio extravergine d'oliva
sale

Sciogliete il lievito di birra e il miele in 5 - 6 cucchiai di latte tiepido. Aggiungete 50 gr di farina di segale e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate riposare in luogo tiepido per almeno un'ora.
Mettete la farina di segale rimasta (tenendone da parte un cucchiaio scarso) e la farina 00 in una ciotola, incorporate l'impastino lievitato, un cucchiaio di olio, un cucchiaino di sale e il resto del latte tiepido. Lavorate bene l'impasto per 10 minuti, fino ad ottenere un composto sodo che non si attacca alle mani. Formate una palla, ungetela con un po' d'olio, incidetela a croce e fatela lievitare per almeno due ore, coperta con un telo inumidito.
Riprendete l'impasto e lavoratelo per qualche minuto su un piano infarinato, schiacciatelo bene e dategli la forma di una pagnotta.
Spolverizzate il pane con la farina che avevate messo da parte, fate 3 incisioni sulla superficie e lasciatelo lievitare ancora per 2 ore e mezza.
Cuocetelo a 180 - 200° per 35 - 40 minuti, fatelo raffreddare completamente prima di servirlo.
Io ho usato il programma predefinito del forno per la cottura del pane, vi consiglio di cuocere il pane mettendo in forno una piccola ciotola piena d'acqua.
Related Posts with Thumbnails