domenica 13 febbraio 2011

Tartufi di cioccolato al caffè e rum


Perché il cioccolato è così buono? E soprattutto perché io dovrei tenermi alla larga da lui? In realtà la risposta alla seconda domanda la so, stupidissimo nichel! Però ogni tanto ignoro l'intolleranza e me lo concedo, così come mi concedo tante altre cose che dovrei evitare...
Comunque i tartufi vanno fatti se si hanno ospiti o se si va a cena da amici e si vuole portare un dolce semplice, ma che piace sempre, perché farli per due è davvero esagerato, troppo cioccolato per chiunque, intollerante o no. Con queste dosi ho ottenuto una quarantina di piccoli tartufini, ho scelto di dividere l'impasto in due parti per ottenere due gusti diversi. Ho però utilizzato il Ron miel, troppo delicato forse rispetto al rum classico, per cui ho ottenuto tartufi al caffè e tartufi semplici...
Raddoppiate il mezzo cucchiaio se scegliete di farli tutti al caffè o tutti al rum.

150 gr di cioccolato fondente
100 gr di cioccolato al latte
100 ml di panna fresca
25 gr di burro
mezzo cucchiaio di caffè solubile
mezzo cucchiaio di rum
cacao amaro qb
nocciole qb

Tritate i due tipi di cioccolato e suddivideteli in due ciotole (in ogni ciotola ci sarà metà dose di fondente e metà al latte). Mettete metà dose di panna e burro in un pentolino, aggiungete il caffè e portate lentamente a ebollizione. Versate il composto in una delle due ciotole con il cioccolato, fate riposare per qualche minuto, mescolate e riponete in frigo per un'ora.
Nel frattempo mettete a scaldare il resto della panna e del burro con il rum, non appena prenderà bollore versatelo sul resto del cioccolato e procedete come avete fatto con il primo composto.
Mettete due cucchiai di cacao amaro in una piccola ciotolina. Formate delle piccole palline con il composto di cioccolato e caffè e fatele rotolare nel cacao amaro.
Tritate le nocciole. Formate le palline con il composto di cioccolato al rum e fatele rotolare nella granella di nocciole.
Se vi piace mettete i tartufini in piccoli pirottini di carta.
Conservate in frigorifero fino al momento di servirli.

Con questa ricetta partecipo al contest di Crysania

Related Posts with Thumbnails