mercoledì 28 settembre 2011

Pancake di grano saraceno e latte di soia per intolleranti doc...



Ed eccoci qui. Oggi inizia il mio ultimo anno nella ventina, l'anno prossimo saranno 30 e mi fa un po' impressione! Sono a metà della mia seconda settimana gluten free, direi che me la sto cavando bene, sono abbastanza creativa e non ho rinunciato a biscottini, torte, muffins, ma soprattutto non ho rinunciato a una delle mie colazioni domenicali preferite, i pancake! Da quando li ho fatti la prima volta non ho più smesso, non dico che li mangiamo ogni domenica ma poco di manca... Questa versione oltre ad essere senza glutine è anche senza latticini.
Molto più "grezzi" rispetto ai classici pancake con farina 00, sono comunque piuttosto buoni, li ho ingentiliti accompagnandoli con una deliziosa confettura di petali di rose che sto adorando, mi fa sentire una principessa, anche se Lele storce il naso e dice di non aver intenzione di mangiare qualcosa che sa di bagnoschiuma... Meglio, più confettura da principessa per me!
La ricetta è semplicissima, il primo pancake a me viene sempre più sfigatino e bruttino, ma dal secondo in poi tutto perfetto!

150 ml di latte di soia
125 gr di farina di grano saraceno
un uovo
un cucchiaio di olio di semi di girasole
un cucchiaio di zucchero
mezzo cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere
mezzo cucchiaino di lievito in polvere
un pizzico di sale

tanto sciroppo d'acero per servire

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, la consistenza sarà quella di una pastella. Fate riposare in frigorifero per tutta la notte.
Scaldate una padella antiaderente, versatevi una cucchiaiata di composto e cuocere per pochi minuti, non appena si saranno formate delle bollicine sulla superficie girate il pancake aiutandovi con una paletta e proseguite la cottura per circa 2 minuti.
Servite i pancake caldi e irrorateli con taaaanto sciroppo d'acero.

lunedì 19 settembre 2011

Plum cake carote e zenzero



Da parecchio tempo ormai lo zenzero candito giaceva nella nostra dispensa... L'ho immaginato insieme alle carote e via con questo pulm cake! In realtà avevo immaginato un bel ciambellone, ma ammetto che non avevo alcuna voglia di ungere e infarinare lo stampo...
Ho trovato davvero delizioso questo dolce, e ora che il dottore mi ha consigliato 2 settimane di dieta aglutinata per capire cosa accade al mio povero pancino (che non è il mio secondo cervello, ma il primo) sono tristissima, perchè sentivo l'esigenza fortissima di rifarlo subito...
Ma forse potrei consolarmi con una deliziosa tortina al grano saraceno, adatta anche agli intolleranti al glutine, nella speranza però di non scoprire di rientrare in questa categoria (insomma il nichel è più che sufficiente...)

200 gr di carote
30 gr di zenzero candito
200 gr di zucchero di canna
250 gr di farina 00
3 uova
1 cucchiano di lievito per dolci
40 gr di mix a guscio (noci, nocciole, mandorle, anacardi...)
80 gr di olio extravergine d'oliva

Facile facile facile.
Frullate lo zenzero insieme allo zucchero.
Mettete le carote nel robot da cucina e tritatele bene, aggiungete il mix di noci, frullate ancora e versate a filo l'olio.
Aggiungete 3 tuorli e lo zucchero allo zenzero, amalgamate bene il tutto e unite la farina setacciata con il lievito. Versate il composto in un'ampia ciotola
Montate a neve fermissima gli albumi, uniteli delicatamente al composto senza farli smontare.
Ricoprite uno stampo da plum cake con carta forno, versatevi l'impasto e infornate a 170° per 35-40 minuti.
Fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

giovedì 8 settembre 2011

Paella di verdure



Ultimi scampoli d'estate... Questo primo piatto è tanto estivo quanto versatile, infatti è buono caldo, tiepido e freddo (mai freddo di frigo ovviamente, o si ammazzano i sapori!), e poi è bello colorato e mette di buon umore. L'estate è agli sgoccioli purtroppo, ma facciamo ancora in tempo a gustarlo... E poi diciamocelo, ormai gli ingredienti si trovano sempre, magari un po' meno saporiti, ma se proprio scatta la voglia la si può anche soddisfare!
La ricetta arriva dal libro bimby "Verdure e delizie di stagione".

200 gr di riso
200 gr di peperoni tra gialli, verdi e rossi (o scovate dei peperoni mignon - mai visti in vita mia - o usate una falda di ogni colore!)
una melanzana piccola
150 gr di piselli
una decina di pomodori ciliegino
una bustina di zafferano
2 spicchi d'aglio
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
prezzemolo fresco
basilico

Tagliate la melanzana a piccoli cubetti e mettetela a bagno in acqua e sale per una decina di minuti, scolate e asciugate con lo scottex.
Lavate i pomodori e tagliateli a dadini.
Tritate uno spicchio d'aglio e fatelo rosolare in una padella con un filo d'olio, aggiungete i peperoni, salate e lasciate cuocere per una decina di minuti e tenete da parte.
Tritate l'altro spicchio d'aglio insieme al prezzemolo, mettetelo in una padella pulita con un filo d'olio e cuocetevi le melanzane per una decina di minuti. Se necessario salate.
Cuocete il riso insieme ai piselli in acqua salata bollente, in cui avrete sciolto una bustina di zafferano, per circa 15 minuti, o comunque secondo i tempi indicati nella confezione.
Scolate riso e piselli e passateli un istante sotto l'acqua fredda.
Lavate e asciugate i pomodorini e tagliateli a metà.
Versate il riso e i piselli in un'ampia ciotola, aggiungete le verdure, i pomodorini, un paio di foglie di basilico spezzettate, aggiungete un filo d'olio e mescolate il tutto.

lunedì 5 settembre 2011

Muffins al cioccolato con cuore di cocco



Quanto odio settembre!!! Il weekend appena trascorso è stato orribile, pioggia, pioggia e pioggia. A me la pioggia fa schifo e le mezze stagioni anche, è troppo presto per incoccolarsi nel plaid con una tisana fumante, e comunque non si può far nulla fuori di casa. Sono tremendamente metereopatica. E quindi cosa c'è di meglio di preparare un dolcetto per consolarsi? Per me assolutamente nulla, per cui ecco nascere questi muffins ispirati a dei biscotti che ho amato tremendamente.

200 gr di farina 00
100 gr di amido di frumento
100 gr di zucchero
mezza bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
3 cucchiai di cacao amaro
1 uovo
50 ml di olio di semi di girasole
170 ml di latte

per il ripieno al cocco:
4 cucchiai di cocco rapé
un cucchiaio e mezzo di zucchero
latte qb



In una ciotola mescolate farina, amido, zucchero, cacao e lievito, aggiungete poi le gocce di cioccolato fondente.
In un'altra ciotola mescolate gli ingredienti liquidi: uovo, olio e latte. Versate il composto ottenuto sul mix di farina e mescolate rapidamente fino a incorporare tutti gli ingredienti secchi. Mettete in una tazza il cocco rapé e lo zucchero, aggiungete a filo il latte mescolando fino a ottenere un composto denso.
Riempite per metà gli stampini dei muffins con il composto al cioccolato, mettete al centro un cucchiaino di cocco e ricoprite con un cucchiaino di composto al cioccolato.
Infornate per 18 minuti a 170°.
Con queste dosi mi sono venuti 15 muffins, cotti in parte nello stampo antiaderente da 12 e in parte nello stampo di silicone Guardini

venerdì 2 settembre 2011

Penne di farro con zucchine, porri e stracchino



Può un buon piatto nascere "a casaccio"? A casa nostra si, e capita piuttosto spesso. Nella mia settimana da casalinga durante i pranzi ho finito tutti gli avanzetti di vari pacchi di pasta, tra cui una porzione di buonissime penne al farro (che ovviamente si possono sostituire con penne integrali o anche classiche). La sera prima avevo preparato un'abbondantissima padellata di porri e zucchine, e ho pensato di riciclarle nella pasta. Lo stracchino si è aggiunto al condimento quasi da solo tanto ci stava bene, e se avete anche del pesto fatto in casa è ancora meglio. Da questa introduzione si può dedurre che saranno assenti le dosi, più che una ricetta è un suggerimento di "cozzaglia" di ingredienti :D

penne di farro
zucchine
porri (nella stessa quantità delle zucchine)
olio extravergine d'oliva
sale
peperoncino
stracchino
pesto alla genovese (se vi piace)

Lavate bene le zucchine e tagliatele a rondelle sottili. Lavate i porri, eliminate radici e parte verde e tagliateli a rondelle. Fate rosolare in una padella antiaderente l'olio con il peperoncino, aggiungete le verdure, salate e lasciate cuocere per una decina di minuti.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela quando è ancora al dente e saltatela in padella con le verdure. Tagliate lo stracchino a dadini e aggiungetelo in padella, spegnete il fornello e mescolate.
Servite, se vi piace, agiungendo un cucchiaino raso di pesto in ogni piatto.
Related Posts with Thumbnails