lunedì 7 maggio 2012

Bocconcini di cinghiale al rosso, senza pomodoro


Il protrarsi del brutto tempo permette di consumare ancora pasti confortanti che con 30 gradi ci farebbero collassare, fumanti zuppe leguminose, morbidi spezzatini... E questi bocconcini di cinghiale.
Erano in freezer da un bel po' e iniziavo a preoccuparmi che non fossero più adatti alla stagione, e invece complice un piovosissimo primo maggio i bocconcini sono diventati il nostro "pranzo della festa", mancava solo la polenta e sarebbe stato un perfetto primo novembre........ E vabbeh, il caldo arriverà e puntualmente mi lamenterò, ma per ora lasciatemi lamentare del maltempo che mi deprime (e soprattutto mi impedisce di mettere le deliziose ballerine e i bellissimi sandali nuovi -ma per quanto riguarda i sandali forse la pioggia mi sta salvando da una slogatura...)
La ricetta originale di questi bocconcini (presa nel negozio in cui ho acquistato il cinghiale) prevede anche la polpa di pomodoro, io per ovvi motivi legati all'odiosissimo nichel non l'ho messa, e sinceramente non ce la vedo poi tanto bene, non amo troppo la carne con il sugo...
Gli ingredienti sono per 2 persone, di seguito la mia versione un po' rivisitata e corretta.

500 gr di bocconcini di cinghiale congelati
olio extravergine d'oliva
un piccolo scalogno
2 foglie di alloro
2 foglie di salvia
un cucchiaino di prezzemolo tritato
aglio e peperoncino in polvere
1 bicchiere di vino rosso secco
sale (io ho messo dado di carne bimby)
2 cucchiaini di sesamo
aceto rosso e acqua per far scongelare la carne

Lasciate scongelare la carne in frigorifero per circa 12 ore, immersa in una miscela di acqua e aceto rosso (io ne ho usato circa 300 ml)
Risciaquate bene la carne e fatela sgocciolare.
Tritate lo scalogno e fatelo imbiondire con un filo di olio in una casseruola dal fondo spesso, aggiungete quindi l'aglio e peperoncino e la carne, fatela rosolare bene, aggiungete le erbe aromatiche e il vino, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per un'ora.
Aggiungete il sale (o un cucchiaino raso di dado di carne bimby, o quello che usate solitamente come insaporitore) e mezzo bicchiere di acqua calda e progeguite la cottura per 45 minuti. Se la carne dovesse asciugarsi troppo aggiungete un po' d'acqua per evitare che si attacchi.
Tostate il sesamo in una padellina antiaderente per un paio di minuti.
Impiattate la carne e decoratela con il sesamo.

Se scegliete di utilizzare la passata di pomodoro unitene un bicchiere dopo un'ora dall'inizio della cottura (al posto dell'acqua insomma).







Related Posts with Thumbnails