sabato 31 marzo 2012

Gelato al cioccolato bianco e pralinato di mandorle




In questi giorni c'è un clima perfetto. Caldo ma non troppo, sole, cielo azzurro, fiori ovunque. Mi piace. Anche se sembra che settimana prossima ci sarà un peggioramento, spero duri davvero poco...
Cosa c'è di meglio di un gelatino quando il gelo dell'inverno ci lascia?! Niente direi! La foto credo sia il peggio mai pubblicato qui (e ne ho pubblicate di foto ciofeca) ma la ricetta è troppo meritevole per non esser pubblicata... L'effetto spiattellato è dovuto al coperchietto di plastica che chiude le mie vaschettine monoporzione, per avere il gelato sempre pronto a esser mangiato lo porziono direttamente negli stampini da muffins in alluminio, quelli che hanno il coperchio, davvero comodi!! Prometto che cercherò di fotografare un po' meglio il prossimo gelato.......

250 gr di panna fresca
200 gr di latte fresco intero
100 gr di cioccolato bianco
2 uova
2 cucchiai di fruttosio
1/2 cucchiaino di farina di semi di carrube
1/2 cucchiaino scarso di vaniglia bourbon in polvere
un pizzico di sale
80-100 gr di mandorle pralinate (per la ricetta cliccate qui)

Scaldate il latte con la panna, il sale e la vaniglia, 7 minuti, 80°, vel 1
Azionate le lame a velocità 5, aggiungete le uova, lo zucchero, il cioccolato spezzetato, il fruttosio e la farina di semi di carrube.
Cuocete 7 minuti, 70°, velocità 5.
Versate il composto in una teglie usa e getta da 6 porzioni, fate raffreddare e mettete in freezer fino al giorno dopo.
Mettete nel boccale le mandorle pralinate, date un colpo di turbo e poi azionate ancora 3 secondi velocità 7. Mettete da parte.
Estraete il gelato dalla vaschetta, tagliatelo a cubetti e mettetelo nel boccale in 2 volte (così il bimby fatica meno) e azionate 40 secondi velocità 7.
Aggiungete le mandorle e mescolate 15 secondi velocità 5.
Suddividete il composto in vaschette monodose (io uso quelle in alluminio da muffins, hanno anche il coperchio in plastica e sono davvero pratiche) e conservate in freezer. Togliete il gelato dal freezer una decina di minuti prima di consumarlo.
Con queste dosi ho ottenuto 7 coppette.

mercoledì 21 marzo 2012

Pane e ciok? Molto meglio Lullyciok!



Lele non ha bisogno di esser spronato a fare colazione come il bambino della pubblicità, al massimo va spronato a smettere di fare colazione... Però, nonostante l'avanzare dell'età, gli piacciono le stesse merendine del bambino... E io cosa potevo fare se non prepararle con le mie dolci manine? Ho fatto tante ricerche qua e là per il web, mi sono rivolta al mio forum preferito, e alla fin fine ho scelto la ricetta di Lully, sua geniale creazione.
Pubblico qui il risultato, autorizzata dall'ideatrice della ricetta, perchè queste merendine sono deliziose, genuine, e con una sola dose si va avanti per numerose colazione, se fate come me e le conservate confezionate una ad una in freezer.
Per farcirle ho usato la crema gianduia del libro bimby, potete usare anche quella che trovate in questa ricetta, oppure se non volete farla voi potete usare la Nocciolata, certe di ottenere comunque un buon risultato.
Le mie Lullyciok sono venute un po' sbilenche, ma a mia discolpa vi dico che ho finito di assemblarle a notte fonda...

Per l'impasto:
550 g di farina 00
2 uova
100 g di zucchero
170 g di latte
90 g di olio di semi di girasole
25 g di lievito di birra
1 pizzico di sale

Per farcire:
crema alla nocciola
cioccolato fondente qb (50-100 gr ne ho tritati 100 e me ne è avanzato)

Per l'impasto:
Mettete nel boccale lievito, latte, zucchero, olio: 1 minuto, 37° velocità 3. Aggiungete la farina, le uova  e il sale e impastate: 3 minuti velocità spiga , se l'impasto è troppo bagnato aggiungete un pò di farina.
Estraete l'impasto dal boccale, formate una palla e incidetela a croce, mettetela in un'ampia ciotola, coprite con la pellicola e fatela lievitare in luogo tiepido finchè il volume sarà raddoppiato.
Prendete la pasta senza lavorarla e stendetela in uno stampo rettangolare da 12 porzioni (30x40 cm) o due stampi da 6, rimettete a lievitare nel forno spento fino al raddoppio.
Infornate a 180° per 25 minuti. Fate raffreddare.
Tritate grossolanamente il cioccolato fondente (nel bimby 5 secondi velocità turbo).
Ora scegliete come farcire le vostre merendine, io ne ho fatte circa metà con un solo strato di farcitura, poi man mano ho perfezionato la tecnica e le ho fatte a 2 strati, come le merendine che si comprano.
Rifilate e tagliate a metà (o in 3 parti) in senso orizzontale l'impasto cotto, farcitelo con abbondante crema alla nocciola e cospargetelo con i pezzetti di cioccolato. Ricavate delle merendine lunghe una decina di cm e larghe 3-4 cm. Ho ottenuto poco meno di una ventina di merendine.
Io ho mangiato i bordi dell'impasto cotto farciti con tanta fiordifrutta alle fragole e fragoline, conservati in un sacchetto per il congelatore si sono mantenuti morbidi per 4 giorni - poi li abbiamo finiti ;) -

Che dire.... GRAZIE LULLY!


mercoledì 7 marzo 2012

La perfetta colazione: brioches morbide farcite


Avrò di certo già detto mille volte che adoro preparare dolcetti da colazione, che di solito surgelo. Al momento la nostra dispensa offre dei biscotti leggeri e delicati e il nostro freezer fette di torta al caffè, muffins mandorla e lamponi e una grande quantità di queste brioches.
In tutto il mio delirio culinario non avevo mai fatto le brioches se non sotto forma di pane, ma con la forma originale è tutta un'altra cosa, soprattutto per l'autostima.
Aver a disposizione un'ampia selezione di confetture deliziose poi non può non incitare a prepararle.
Io ho usato 4 farciture diverse: agrumi, albicocca, fragole & fragoline di bosco (e qui è nato un amore che sarà lungo e splendido) e infine una crema di cioccolato bianco e mandorle fatta da me.
Quando le brioches si sono raffreddate le ho involte una ad una con la pellicola e le ho messe in freezer, la notte ne tiro fuori 2 e al mattino sono soffici come appena sfornate.
Per l'impasto ho usato il bimby, potete usare un'impastatrice, la macchina del pane o le vostre manine.
La ricetta è liberamente ispirata al libro bimby "Le merende della mamma".

500 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito di birra
130 gr di latte
100 gr di burro morbido
50 gr di fruttosio
un cucchiaino di sale
2 uova + un tuorlo per lucidare
la scorza grattugiata di un'arancia bio
la scorza grattugiata di un limone bio

per il ripieno:
Crema alle mandorle

Procedimento bimby:
Mettete la scorza intera dell'arancia e del limone nel boccale: 15 secondi velocità 7
Aggiungete latte, lievito, burro e zucchero: 1 minuto 37° velocità 1
Unite 2 uova intere: 30 secondi velocità 3.
Aggiungete farina e sale: 2 minuti velocità spiga.
Infarinate un'ampia ciotola e riponetevi l'impasto a cui avrete dato la forma di una palla.
(Se usate la mdp seguite il solito procedimento prima liquidi poi solidi. Negli altri casi il vostro solito metodo di impasto)
Lasciate lievitare fino a che raddoppia di volume.
Stendete la pasta piuttosto sottile e tagliate dei triangoli. Mettete un cucchiaino colmo di confettura alla base del triangolo e arrotolate verso l'alto, curvate un po' gli angoli in modo da dare la classica forma delle brioches. Fate lievitare ancora per un'ora. Spennellate le brioches con un tuorlo sbattuto e cuocete a 180° per circa 20 minuti.

Related Posts with Thumbnails