mercoledì 27 febbraio 2013

Barrette ripiene di nocciole e miele



Un po' mi sento in colpa per la trascuratezza di questa cucina... Ma davvero trovo complicatissimo riuscire a stare dietro a tutto e non capisco come facevo all'inizio dell'avventura bloggistica quando pubblicavo 3 volte a settimana. Di certo avevo serate più libere, e quindi un po' di tempo in più per la cucina in generale e per il blog. Ma pazienza, prendiamo le cose come vengono... Un po' come ho preso come è venuto il dolcissimo pacco della Rigoni pieno di mieli diversi, che il corriere mi ha recapitato "a sorpresa" a lavoro, in questa settimana pesantina in cui il bisogno di dolcezza si faceva sentire.
Mi è venuta voglia istantanea di fare qualcosa, e così appena a casa anzichè stirare (va sempre a finire così) ho realizzato l'idea nata nel tragitto lavoro-casa.
Pochi ingredienti per una merenda dolce ma non stucchevole e bella energetica, da smaltire in palestra ;-)

per la pasta al vino:
100 gr di vino bianco (secco o anche spumante dolce se non sapete che farne e giace in dispensa dalle feste)
80 gr di olio di semi di girasole
300 gr di farina 0
un cucchiaio di zucchero di canna muscovado
un pizzico di sale

per la farcitura:
100 gr di nocciole tostate
un pizzico di cannella

Preparate la pasta impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed elastico (nel bimby 1 minuto velocità spiga), avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare mentre preparate la farcitura. Frullate le nocciole fino a ridurle in pasta come potete vedere in foto (circa un minuto alla massima potenza)


aggiungete in miele e la cannella e frullate fino ad amalgamare il tutto. (nel bimby nocciole un minuto gradualmente fino a velocità 8-10, aggiungere poi il miele 30 secondi velocità 6)
Stendete la pasta fino ad ottenere uno spessore di 2 mm, tagliate dei rettangoli lunghi circa 6-7 cm e larghi 4cm, mettete mezzo cucchiaino di farcitura e schiacciatelo un po' come potete vedere in questa foto,


chiudete bene i rettangoli premendo lungo i bordi e metteteli in una teglia ricoperta di carta forno. Cuocete a 200° per 10-15 minuti, fino a che le barrette sono ben dorate.

Se vi avanza un po' di pasta potete fare delle ciambelline come ho fatto io: dividete l'impasto in pezzi grossi come una noce, rotolateli tra le mani fino ad ottenere dei bastoncini e poi chiudeteli formando le ciambelle, passateli in un miz di zucchero di canna e cannella e cuocete a 180° per 20 minuti. Potete vederle nella prima foto in un angolino.


P.s del 18 marzo 213:
Con questa ricetta partecipo al contest di Rigoni di Asiago

Related Posts with Thumbnails